Unità 3

I picchetti

Il terzo passo è riflettere sulla libertà assieme al giovane. L’IO e il TU che entrano in relazione possono farlo in maniere diverse per il fatto che siamo stati dotati di libertà e, pertanto, la storia  di ciascuno deve essere ancora scritta. Questa libertà che ci è stata donata come un regalo, deve essere alimentata e formata e deve maturare affinché, quando la mettiamo in gioco, sappiamo dare della nostra vita e di quella degli altri qualcosa di bello, poiché è nell’Amore che, a immagine del nostro Creatore, troviamo la ‘vera libertà’.

  • La libertà dell’uomo, disegno di Dio creatore.
  • La libertà come capacità di disporre di se stesso e di decidere del proprio destino attraverso le azioni.
  • La libertà orientata alla pienezza di comunione d’amore con Dio.
  • La libertà morale: la libertà in quanto suscettibile di crescita. Cresce nella misura in cui si usa per realizzare i desideri più veri; decresce quando si piega a saziare desideri che non possono essere ordinati al bene morale.
  • La libertà orientata alla comunione di persone. La corruzione dell’idea di libertà: quando gli altri e Dio sono intesi come limiti alla mia libertà.
  • La libera disposizione di se stesso a donarsi all’altro, condizione di possibilità dell’amore.
  • La volontà, orientata al conseguimento del bene. Dio, Bene assoluto.
  • Elementi essenziali per una buona disposizione della libertà: assertività, buon umore, illusione, consiglio di persone con esperienza, speranza nella lotta.
  • La famiglia luogo in cui si impara a porre la libertà al servizio del dono e dell’amore.

 

Contenuti3.0_educatore

incontro_scheda3.1_educatore

incontro_scheda3.1_ragazzi

incontro_scheda3.2_educatore

incontro_scheda3.2_ragazzi

incontro_scheda3.3_educatore

incontro_scheda3.3_ragazzi

incontro_scheda3.4_educatore

incontro_scheda3.4_ragazzi

Film3.0_educatore